Il viaggio di Erika attraverso Catania trova una tappa fondamentale nell’Anfiteatro Romano di Piazza Stesicoro, uno degli edifici più importanti della città in età romana. La riscoperta della “Città Vecchia” diventa per l’autrice un percorso caratterizzato da testimonianze e testi custoditi (e da tutti liberamente fruibili) fra gli archivi storici e le chiese limitrofe.

Il racconto è costituito da una serie di “memorie sparse” e leggende riguardo al monumento, frammenti di storia che molti ignorano nonostante la posizione privilegiata del medesimo nel cuore della moderna Catania.

È una ricerca entusiasmante, che coinvolge e contagia anche le persone che Erika incontra, riscoprendosi lei stessa sempre più innamorata del luogo dove affondano le sue radici.

 

Premessa – La Farfalla
buongiorno a chi resta
Buongiorno a chi resta

 

 

 

 

 

La riscoperta

Non si ama senza conoscere

 

 

 

 

 

 

 


La presa di coscienza
Dubito Ergo Sum

 

 

 

 

 

 

 


 

Guarda aldilà del tuo naso
Questione di identità

 

 

 

 

 

 


Radici